JARED DIAMOND: DA 70 A 80 ANNI - ICSEM

Vai ai contenuti
Jared Diamond: da 70 a 80 anni
il decennio migliore della mia vita
 
Alba, 13 novembre
Jared Diamond, considerato uno dei 100 intellettuali più influenti del mondo, biologo e antropologo, professore all’Università della California a Los Angeles e premio Pulitzer per il saggio “Armi, acciaio e malattie” (Einaudi), è intervenuto via Internet alla giornata conclusiva del quinto convegno internazionale della Fondazione Ferrero sul tema dell’invecchiamento di successo.
“Il decennio tra i 70 e gli 80 anni – ha detto Diamond, che è nato nel 1937 – è stato il migliore della mia vita. Il più consapevole e ricco di frutti. Ora continuo a stare bene e a lavorare, ma è cambiata la mia prospettiva: incomincio a contare gli anni che presumibilmente mi aspettano e ho spostato l’attenzione dal mio futuro a quello dei miei figli e nipoti. Questo atteggiamento mi permette di mantenere una visione positiva della vita come sviluppo anziché come declino”.
“Il Covid non è stato il primo problema su scala mondiale della storia – ha aggiunto – e non mancheranno altre pandemie. Considero invece un problema globale veramente nuovo e decisivo per l’umanità il cambiamento climatico, che si accompagna all’esaurimento delle risorse (acqua dolce, foreste, suolo fertile, energia) e alla crescita delle disuguaglianze tra i popoli, con conseguenti conflitti, migrazione, atti di terrorismo.”
Le relazioni più propriamente mediche del convegno, tutte molto specialistiche, non si prestano a un riassunto ma va segnalata la giornata dedicata all’”inflammaging”, neologismo anglo-americano che unisce le parole infiammazione e invecchiamento. Sono intervenuti tutti i maggiori studiosi del problema statunitensi ed europei. Molte ricerche stanno chiarendo i meccanismi infiammatori promossi dalle citochine. Gli studi di frontiera sono per adesso su modelli animali e sono promettenti. Ci vorranno però anni per trasferire nella clinica i risultati di laboratorio. Di grande interesse le relazioni del farmacologo Rino Rappuoli sui vaccini di nuova generazione a RNA e di Alberto Mantovani (Università di Milano e direttore scientifico dell’Istituto Humanitas) sul ruolo determinante del sistema immunitario innato nella prima risposta al Covid.

Per scaricare gli atti del convegno clicca QUI
INTERNATIONAL CENTER FOR STUDIES ON EDUCATIONAL METHODOLOGIES – ICSEM
Sede legale: Studio Stassi Castelli – via Sant'Antonio da Padova, 1 – 10121 Torino (TO)
Segreteria amministrativa: Mediation A.R.R.C.A. – via dei Mille, 48 – 10123 Torino – tel. 011882089/3371440582
Codice fiscale 94068570012
Torna ai contenuti